Salta la navigazione

Daily Archives: giugno 9th, 2007

Domanda: Quale distribuzione di Linux ha avuto così tanto successo da poter dare spunto ad un film?

Ubuntu Tribe - The Movie

Risposta: http://ubuntutribe.com/

Ho scoperto tramite qualche commento a post precedenti il blog Opera Omnia. E’ molto ben fatto e mi complimento con il suo autore, Cisco.

Opera omnia

Sfogliando le pagine del blog ho scoperto un post che interesserà a tutti gli appassionati di temi e personalizzazione estetica della loro Ubuntu Box.

Il post tratta di un’utility che non conoscevo e che si installa con un sudo apt-get install gnome-art ed è poi accessibile da Sistema –> Preferenze –> Art Manager.

Art Manager

Art Manager si collega ad art.gnome.org, e scarica temi, decorazioni delle finestre, addirittura splash screen e login manager, e ne permette l’installazione automatica. Visto che di art.gnome.org se ne occupa il nostro Cimi, non posso che augurargli buon lavoro!

Innegabile che Cimi sia al centro degli ultimi post di questo blog. L’ultima ragione per meritarsi una segnalazione è l’annuncio sul suo blog della apertura del nuovo sito ufficiale di Murrine, il motore Gtk2 di sua creazione che ha riscosso tanto successo, per la sua qualità e per le grandi capacità di configurazione dei temi.

Murrine

Sono un utilizzatore della prima ora di Murrine, e sono contento che il progetto stia prendendo così tanto piede, anche perchè lo realizza un italiano, e nel panorama internazionale ciò non guasta. Su gnomelook.org molti dei temi disponibili, e soprattutto molti di quelli più belli, sono proprio delle Murrine.

Complimenti a Cimi, e buon lavoro!

Firefox è ormai stabilmente il secondo browser più utilizzato al mondo, e addirittura statistiche recenti dicono che ben un quarto dei navigatori mondiali lo usano per navigare al posto di Internet Explorer.

Firefox all’attacco di IE

In questo post vi presento qualche utile trucchetto per aumentare la velocità e le prestazioni di Firefox, insieme a qualche consiglio per personalizzare il browser predefinito di Ubuntu.

Prima di cominciare, sarebbe bene salvare le impostazioni di Firefox così da ripristinare il tutto in caso di problemi. Una comodissima estensione chiamata Firefox Extension Backup Extension (FEBE) permette di realizzare backup (parziali o totali) dei profili di Firefox, permettendo di ripristinare il browser ad uno stato “pulito” in caso di guai, o anche solo come backup di sicurezza.

Tutte le modifiche che vorremo apportare al browser possono essere operate scrivendo nella barra degli indirizzi “about:config“. Invece di un sito web si aprirà un lunga pagina contenente tutte le stringhe che controllano gli aspetti più misteriosi del browser. E’ qui che dovremo intervenire a mano, e poi riavviare Firefox per osservare i risultati ottenuti.

Attenzione: questi trucchi si riferiscono alle impostazioni di default di Firefox 2.0.

Ecco un elenco delle modifiche che ho apportato al mio Firefox, voce per voce:

network.http.max-connections: il suo valore indica il numero massimo di connessioni contemporanee che Firefox può stabilire. Io l’ho fissato su 32.

network.http.max-connections-per-server: il suo valore indica il numero massimo di connessioni contemporanee che Firefox può stabilire con un singolo server. Il valore predefinito è 8. Può essere aumentato a 16, ma alcuni server bloccano gli ip da cui arrivano più di 8 richieste.

network.http.max-persistent-connections-per-server: il suo valore indica il numero di connessioni che restano aperte con un server così da inoltrare più velocemente ulteriori richieste. L’ho impostato su 8.

network.http.pipelining: impostato su true, attiva una tecnica sperimentale che accelera il download delle pagine Web.

network.http.pipelining.maxrequests: se non esiste va creato (come intero) e impostato a 16.

network.http.proxy.pipelining: utile dietro un proxy. Va impostato su true.

browser.search.openintab: impostato su true, fa aprire le ricerche lanciata dalla barra di ricerca in una nuova scheda piuttosto che in quella corrente;

browser.tabs.loadFolderAndReplace: impostato su false, fa aprire i bookmark in nuove schede piuttosto che riutilizzare quelle aperte;

layout.word_select.stop_at_punctuation: impostato su true, fa sì che facendo doppio click su una parola non venga selezionato l’eventuale segno di interpunzione che la segua.

nglayout.initialpaint.delay: da creare come intero e impostare a 50. Definisce il ritardo in millisecondi che Firefox deve rispettare prima di renderizzare la pagina.

network.dns.disableIPv6:impostato su true, disabilita il supporto a IPv6