Salta la navigazione

Daily Archives: giugno 5th, 2007

Shockwave è una sorta di progenitore di Flash, surclassato da quest’ultimo ma ancora blandamente utilizzato, soprattutto per videogiochi online. Sfortunatamente, Adobe non ha manifestato alcun interesse a portarlo su Linux, e per usarlo sui nostri pc bisogna fare letteralmente i salti mortali, come indicato dalla guida del Wiki internazionale.

Shockwave

Sintetizzo i punti salienti:

  • installare wine e mozplugger con: sudo apt-get install wine mozplugger
  • Scaricare e installare con wine la versione per Windows di firefox (sob sob…!)
  • Via ai salti mortali: andare su un sito che richiede Shockwave e seguire la procedura guidata per installare il plugin e chiudere Firefox
  • sudo gedit /etc/mozpluggerrc e aggiungere alla fine del file:
    • application/x-director: dir,dcr,dxr,cst,cct,cxt,w3d,fgd,swa: Macromedia Director file
    • swallow(firefox.exe) fill: wine "C:\\Program Files\\Mozilla Firefox\\firefox.exe" -chrome "file://Z:$file"
  • Infine, dare: rm ~/.mozilla/firefox/pluginreg.dat

Adobe, che tristezza… :-X

Chi ha un sito web o un blog spesso ha la necessità di salvare qualche screenshot. In Ubuntu, la pressione del tasto Stamp della tastiera scatta un’istantanea dell’intero schermo, mentre la combinazione Alt + Stamp permette di fare lo screenshot della finestra attiva.

Screenshot

Un mezzo un pò più raffinato è fornito da GIMP, che dispone di un tool raggiungibile dal menu File –> Acquisizione –> Immagine schermo, che permette di salvare tutto lo schermo o solo una specifica finestra, con in più la possibilità di impostare un ritardo temporale così da avere il tempo di mettere a posto le finestre nel modo che riteniamo opportuno.

GIMP - Acquisizione schermo
Il tool per gli screenshot di Gimp

ArsGeek segnala in questo post un ulteriore modo, spartano ed efficace, per acquisire screenshot usando il terminale. Il comando da usare è gnome-screenshot (lo stesso programma che viene invocato dalla pressione di Stamp).

Il comando gnome-screenshot è stato arricchito di molte funzionalità nel corso del suo sviluppo. Vi rimando all’output di

gnome-screenshot --help-all

per avere un quadro completo delle opzioni

Il già citato post di ArsGeek mostra alcuni degli usi più tipici. Tra i più interessanti senz’altro questo:

gnome-screenshot --delay 5 --window --border-effect=shadow

che come facilmente intuibile acquisisce l’immagine della finestra attiva dopo 5 secondi dall’invio del comando e aggiunge un’ombra attorno alla finestra in questione.

L’effetto ombra è molto piacevole, e può essere ottenuto facilmente con GIMP su qualsiasi immagine, seguendo le indicazioni che Simone Brunozzi mi ha fornito in un commento ad un altro post di questo blog:

1- selezionare Script-Fu –> Ombre –> Crea ombra, ed eventualmente correggere le impostazioni per posizionare l’ombra nell’angolo preferito e darle il colore giusto

2- Creare un nuovo livello bianco e spostarlo dietro la figura (Livello –> Pila)

3- Fatto!

Aggiornamento del 07/07/07: Due interessanti post su OperaOmnia descrivono come arrotondare i bordi i di un’immagine e come ottenere il celebre “effetto riflesso“.