Skip navigation

Come dicevo anche nel post precedente, alcuni possessori di certe schede video Ati non solo si ritrovano a combattere con un noiosissimo bug che afflige Feisty Fawn, ma non possono neanche usare il driver opensource per la loro macchina, costretti ad installare quello proprietario fglrx, scaricandolo dal sito Ati o scaricando il comodo pacchetto xorg-driver-fglrx.

Feisty Fawn installa di default Compiz, e permette di abilitare il mitico cubo rotante e le finestre tremolanti con un clic, tramite la utility installata in Menu –> Preferenze –> Effetti desktop. Ma ecco cosa ottengono gli utenti Ati quando cercando di avviare questa
applicazione:

L’estensione Composite non è disponibile

Questa criptica dialog box significa semplicemente che il driver fglrx non supporta una particolare estensione indispensabile ai Composite Manager come Compiz o Beryl. In altre parole, di effetti desktop non se ne parla.

La soluzione consiste nell’installare un motore grafico alternativo a Xorg, che si chiama Xgl. Il suo utilizzo può comportare alcune piccole noie, specie con le applicazioni OpenGL come Google Earth o certi giochi, ma nulla di trascendentale di risolvere. Ed in ogni caso, seguendo questa guida, si può sempre tornare ad utilizzare Gnome “liscio” senza avere problemi di sorta. Ecco come fare:

Dobbiamo innanzitutto modificare il file xorg.conf, quindi apriamolo con

sudo gedit /etc/X11/xorg.conf

e aggiungiamo alla fine del file queste righe:

Section "Extensions"
Option "Composite" "Disable"
EndSection
Section "ServerFlags"
Option "AIGLX" "off"
EndSection

Potrebbero anche essere già presenti; in tal caso basta saltare questo passaggio.

Aggiornamento del 12/06/07: zecca, che ringrazio, mi ha segnalato che le ultime tre righe, se inserite in xorg.conf, impedivano l’avvio normale di X. Nel caso succeda anche a voi, provate ad eliminarle.

Dopodichè, aggiorniamo la lista dei pacchetti, e installiamo il server Xgl:

sudo apt-get update
sudo apt-get upgrade
sudo apt-get install xserver-xgl

Ora dobbiamo installare Beryl. Invece di usare la versione presente nei repository ufficiali di Ubuntu, che è buggata, useremo quella presente nei repository di Beryl. Quindi apriamo Sistema –> Amministrazione –> Sorgenti Software e togliamo lo spunta alla casella della voce “Universe” Ricordiamoci di riabilitare nuovamente questo repository al termine della installazione!

Ora apriamo il file di configurazione di apt:

sudo gedit /etc/apt/sources.list

e aggiungiamo quanto segue alla fine del file, senza toccare nient’altro:

## Repository Beryl per Ubuntu Feisty
deb http://ubuntu.beryl-project.org/ feisty main

Aggiungiamo la chiave gpg per questo repository:

wget http://ubuntu.beryl-project.org/root@lupine.me.uk.gpg -O- | sudo apt-key add -

e ora possiamo installare Beryl:

sudo apt-get update
sudo apt-get install beryl emerald-themes

A questo punto è necessario un reboot. Alla fine, PRIMA di riabilitare il repository universe, dobbiamo bloccare i pacchetti per evitare che siano sovrascritti dalla versione buggata:

sudo gedit /etc/apt/preferences

Nel file appena aperto aggiungiamo quanto segue:

Package: beryl
Pin: version 0.2.0*
Pin-Priority: 990

Package: beryl-core
Pin: version 0.2.0*
Pin-Priority: 990

Package: beryl-manager
Pin: version 0.2.0*
Pin-Priority: 990

Package: beryl-plugins
Pin: version 0.2.0*
Pin-Priority: 990

Package: beryl-plugins-data
Pin: version 0.2.0*
Pin-Priority: 990

Package: beryl-settings
Pin: version 0.2.0*
Pin-Priority: 990

Package: beryl-settings-bindings
Pin: version 0.2.0*
Pin-Priority: 990

Package: libberyldecoration0
Pin: version 0.2.0*
Pin-Priority: 990

Package: libberylsettings0
Pin: version 0.2.0*
Pin-Priority: 990

Package: emerald
Pin: version 0.2.0*
Pin-Priority: 990

Package: emerald-themes
Pin: version 0.2.0*
Pin-Priority: 990

Package: libemeraldengine0
Pin: version 0.2.0*
Pin-Priority: 990

A questo punto possiamo riabilitare il repository universe.

Ora che abbiamo installato tutto il necessario, dobbiamo preparare uno script per caricare Xgl. Creiamo un apposito file:

sudo gedit /usr/local/bin/startxgl.sh

E inseriamo quanto segue, prestando particolare attenzione al fatto che ci sono due trattini primi di “exit-with-session” (WordPress non li visualizza correttamente, quindi correggete a mano):

#!/bin/sh
Xgl :1 -fullscreen -ac -accel xv:pbuffer -accel glx:pbuffer &
DISPLAY=:1
cookie="$(xauth -i nextract - :0 | cut -d ' ' -f 9)"
xauth -i add :1 . "$cookie"
exec dbus-launch --exit-with-session gnome-session

Rendiamo lo script eseguibile e avremo terminato questo fase:

sudo chmod a+x /usr/local/bin/startxgl.sh

Ora dobbiamo aggiungere una Sessione che carichi Xgl. In questo modo, alla finestra di Login basterà cliccare su “Cambia Sessione” per scegliere tra Gnome liscio, Gnome con Xgl, eventualmente KDE o altri window manager che abbiamo installato. Creiamo un file atto allo scopo:

sudo gedit /usr/share/xsessions/xgl.desktop

Inseriamo quanto segue:

[Desktop Entry]
Encoding=UTF-8
Name=GNOME con XGL
Comment=
Exec=/usr/local/bin/startxgl.sh
Icon=
Type=Application

E come di consueto rendiamo il file eseguibile:

sudo chmod a+x /usr/share/xsessions/xgl.desktop

Siccome Xgl non carica automaticamente Beryl, dobbiamo aggiungere quest’ultimo all’elenco dell’applicazioni da avviare automaticamente. Per nostra comodità, non lo faremo direttamente, ma creeremo uno script che caricherà Beryl solo quando Xgl è avviato. In questo modo, avviando Ubuntu con Gnome liscio Beryl non occuperà inutilmente risorse preziose.

sudo gedit /usr/local/bin/start_beryl.sh

Aggiungiamo questo script:

#!/bin/bash
#
if (( `ps -A -o comm | grep -c '^Xgl$'` == "1" )); then
DISPLAY=:1 beryl-manager
DISPLAY=:1 beryl-xgl
else echo "${0}: Error: beryl-manager not launched. Xgl not running?"
fi

Come al solito, rendiamo il tutto eseguibile:

sudo chmod a+x /usr/local/bin/start_beryl.sh

Ora in Sistema –> Preferenze –> Sessioni clicchiamo “Nuovo”. Come nome mettiamo “Beryl” o quello che vogliamo, in “comando” mettiamo il path dello script: /usr/local/bin/start_beryl.sh

A questo punto non resta che far ripartire Gnome, con un Ctrl+Alt+Backspace o riavviando direttamente il sistema. Se tutto va bene, potremo stupire i nosti amici con gli effetti di Beryl!🙂

Aggiornamento: grazie ad una richiesta di aiuto di Marcello Musina mi sono accorto di aver saltato un passaggio di questa guida che potrebbe mettere in difficoltà i neofiti. Al riavvio, nella schermata di login, è necessario cliccare su “Opzioni” e poi su “Seleziona sessione”, e scegliere “Gnome con XGL”.

43 Comments

  1. >A questo punto è necessario un reboot.

    Seguito la guida fino a qui. Al reboot dice “imposibile avviare il server X…” e il sistema si avvia stile DOS con riga di comando. non riesco più a editare il file xorg.conf. Che faccio???

  2. Sei sicuro di aver seguito alla lettera la guida? Posta il contenuto di xorg.conf, probabilmente c’è qualcosa che non va lì dentro.

  3. Anch’io ho lo stesso problema, comunque sono andato avanti e c’e’ un piccolo errore in
    > exec dbus-launch -–exit-with-session gnome-session

    A parte questo non riesco a far partire Xgl, se lo faccio da utente normale mi dice

    |Fatal server error:
    |Could not create server lock file: /tmp/.X1-lock
    |
    |xauth: /home/lorenzo/.Xauthority not writable, changes will be ignored
    |
    |(gnome-session:5379): Gtk-WARNING **: cannot open display:

    se lo faccio da root mi da

    |Fatal server error:
    |no screens found
    |No matches founs, authority fule “-” not written
    |(gnome-session:5404): Gtk-WARNING **: cannot open display:

    Aiutooo!!

  4. Ciao,
    Il mio post precedente non viene visualizzato correttamente comunque il piccolo errore e’ che nella riga
    exec dbus-launch -–exit-with-session gnome-session
    ci devono essere due trattini in -–exit-with-session

  5. Nell’originale i due trattini c’erano, ma WordPress li trasforma in una sorta di trattino unico un pò più lungo.
    Grazie per la segnalazione!

  6. aiuto!!
    stesso problema di stef! Che devo fare?

  7. Intanto assicurarti di avere seguito alla lettera tutta la guida, compresa la questione del doppio trattino (leggi i commenti precedenti), poi postare il tuo xorg.conf.🙂

  8. Ciao, ho seguito tutte le tue indicazioni…non ricevo nessun errore, ho il diamante rosso di Beryl nella systray (in alto a dx…sono un niubbo…nn so se quella parte dello schermo si chiama come in windows), ma rientrando in Preferenze–> effetti desktop mi continua a dare l’errore iniziale: L’estensione composite non è disponibile.

    La scheda video è una Ati Radeon 9800.

    Spero tu mi possa essere d’aiuto, sto cercando di convertirmi lentamente a linux e gli effetti di Beryl potrebbero essere uno stimolo in +.

    Ciao e grazie

  9. @tnf: ma il cubo rotante e le finestre tremolanti (e gli altri effetti) li ottieni? In ogni caso, ti suggerisco di ricontrollare (e magari ripercorrere) con attenzione tutti i passi della guida. A volte basta un nonnulla (vedi caso del doppio trattino) per compromettere tutto. Se proprio non va, contattami per email (warp10@libero.it) così cerco di aiutarti personalmente.🙂

  10. Ciao!

    La guida è fatta molto bene.

    Ho seguito tutti i passi però se provo ad attivare gli effetti desktop contino a visualizzare la finestrella di errore “l’estensione composite non è disponibile”.

    Se su terminale eseguo “beryl-manager” mi esce il diamante in alto a destra, con le varie opzioni.

    Quale può essere il problema?

    Io ho una ATI.

    Grazie mille,
    Marcello

  11. @ Marcello: sembra più o meno lo stesso problema di tnf, che poi non mi ha più contattato. Ti ripropongo la stessa domanda: il cubo e le finestre tremolanti funzionano? Prova a ricontrollare di aver fatto tutto per benino, e poi magari contattami per email, così posso chiederti maggiore dettagli, e se risolviamo aggiorno il post🙂

  12. Ciao,

    grazie per questa ottima guida!
    io ho una ati x800 xt

    come stef e matteo non mi ripartiva piu il server x!

    ho dovuto togliere da xorg.conf

    Section “ServerFlags”
    Option “AIGLX” “off”
    EndSection

    ora mi funziona tutto perfettamente!!

    ciao ciao

  13. @ zecca: molte grazie per la segnalazione, potrebbe essere utile per qualcuno!

  14. Ciao!

    Innanzitutto grazie, la guida e’ fatta molto e finalmente mi funziona tutto!

    Ho un unico problema…….mi sono sparite le icone di riavvio e shutdown.

  15. @ Toki: grazie dei complimenti!
    Per le icone, è un bug noto. Però è strano che non tu non le veda, perchè in questa guida suggerisco proprio lo script che permette di averli disponibili.
    Prova sul wiki di Beryl, lì ne trovi altri e sicuramente risolvi il problema😉

  16. Ciao!
    Avrei un problemino…

    Sebbene all’avvio io selezioni GNOME con XGL, il beryl-manager non mi parte in automatico…
    Credo che ci sia un errore nello script che in automatico dovrebbe farlo avviare solo se si è scelto di far partire la sessione con XGL e, se provo a far partire lo script, mi da i seguenti errori:

    claudio@claudio-laptop:~$ sudo /usr/local/bin/start_beryl.sh
    /usr/local/bin/start_beryl.sh: line 3: ((: 0 == “1″ : syntax error: operand expected (error token is ““1″ “)
    “/usr/local/bin/start_beryl.sh: Error: beryl-manager not launched. Xgl not running?”

    Ho provato a correggere “1″ con 1, ma continua a darmi l’errore:

    claudio@claudio-laptop:~$ sudo /usr/local/bin/start_beryl.sh
    “/usr/local/bin/start_beryl.sh: Error: beryl-manager not launched. Xgl not running?”

    In effetti il comando

    claudio@claudio-laptop:~$ ps -A -o comm | grep -c ‘^Xgl$’
    0

    mi da come uscita 0.

    Come posso fare???

    Grazie e ancora complimenti per la guida🙂

  17. Ottimo, grazie, bella guida! ha funzionato tutto alla perfezione al primo colpo!
    Una cosa solamente, ti manca un sudo mkdir /usr/local/bin/ prima di sudo gedit /usr/local/bin/startxgl.sh

  18. grazie per la guida ma come beryl non mi parte in automatico e se lo faccio partire manualmente (applicazioni..) mi appare uno schermo bianco o meglio un cubo bianco visto che l’effetto di rotazione c’è.

  19. @jacko: ti suggerisco:
    1) di controllare di aver seguito la guida alla perfezione
    2) di passare a compiz fusion, visto che molti dei problemi di Beryl sono stati risolti e che la sua installazione è decisamente più semplice.

  20. Ti devo ringraziare molto per questa guida, sono riuscito ad installare e a far funzionare perfettamente Beryl.

  21. @Ric62:🙂

  22. Solo una curiosità: è normale che quando avvio Ubuntu in modalità XGL per far funzionare Beryl cambi il layout della tastiera?
    Tant’è vero che quando riavvio Ubuntu in modalità normale, devo cliccare sulla finestra di avviso che mi appare in alto a sinistra per poter rimettere il layout della tastiera italiana standard.

    Ciao e grazie.

    P.s: ho già segnalato questa tua guida in altri Forum dove sono solito postare, è un vero e proprio riferimento…

    Confermo di NON inserire in /etc/X11/xorg.conf le seguenti righe:

    Section “ServerFlags”
    Option “AIGLX” “off”
    EndSection

    Dimenticavo di segnalare che il “reboot” a metà dell’installazione a me non è servito.

  23. @Ric62: E’ normale, sì. Purtroppo.😦
    Grazie per le segnalazioni, i complimenti e il contributo sul flag di AIGLX. Penso che a breve preparerò una revisione di questa guida dedicata a XGL + Compiz Fusion, nell’attesa che la ATI si accorga di noi😦

  24. Grazie Andrea per avermi risposto.
    I driver ATI fanno pena anche sotto Windows…😉

    Ciao e grazie ancora.

  25. Vorrei fare i complimenti ad Andrea per questa guida, e’ fatta davvero bene e ha funzionato alla perfezione.

    solo un paio di cose:
    – le famose 3 righe io le ho messe e non mi hanno dato problemi (servono? devo toglierle?)

    – per far funzionare google earth ho trovato questo: DISPLAY=:0 ./googleearth . funziona ma mi dice che non ho il font bitstream vera che invece e’ installato

    – emerald themes non mi cambia da un tema all’altro cliccando sui vari disegni.. boh..

    ciao e grazie ancora!

  26. X Justinezio:

    Anche a me emerald non cambia subito il tema del desktop, pero’ ho notato che trovo quello che ho scelto riavviando il pc.

    Ciao.

  27. Solo una richiesta per il buon Andrea:

    sarebbe interessante sapere come impostare Beryl per fare certi effetti speciali che non trovo di default su beryl, ho visto dei filmati su Youtube che mostrano degli effetti spettacolari, ho visto che e’ possibile far “bruciare” le finestre quando si chiudono, non so pero’ come settare beryl, che tra l’altro e’ piuttosto complesso da impostare.
    Ho visto che e’ possibile lasciare l’immagine di sfondo quando si ruota il desktop, a me invece lo sfondo rimane nero.

    Ciao e grazie ancora.

  28. Ric, mi sa che hai ragione, non avevo ancora riavviato, ora faccio un paio di prove…

    le finestre che bruciano e’ solo una delle tante opzioni di beryl, vai nel manager, sotto visual effects, animations trovi tutte le animazioni che possono partire quando apri, chiudi, minimizzi o massimizzi una finestra (e non solo..)

    ciao e buon divertimento!

  29. comunque siamo proprio dei niubbi, basta scegliere il tema, fare tasto destro sul diamante e scegliere “reload window decorator”..

  30. Justinezio, grazie, non lo sapevo…🙂

    Il mio e’ in italiano: Ricarica Decoratore di Finestre…😉

  31. justinezio ha scritto: le finestre che bruciano e’ solo una delle tante opzioni di beryl, vai nel manager, sotto visual effects, animations trovi tutte le animazioni che possono partire quando apri, chiudi, minimizzi o massimizzi una finestra (e non solo..)

    Fatto, grazie mille!😉

  32. @Justinezio: le tre righe indicano a xorg di non caricare aiglx. Considerale superflue, se X parte. Programmi come Google Earth con XGL ci fanno a cazzotti. Ignora l’avvertimento, e accontentati.😦

    @Ric62: una guida completa alla personalizzazione di Beryl non penso che la scriverò, visto che uso felicemente compiz da un pò e Beryl ormai è “roba vecchia”. Potrei farne una su fusion, ma di guide così ce ne sono già in abbondanza e tutte ottime.🙂

  33. Salve. Pur troppo ho inserito queste tre righe____

    Section “ServerFlags”
    Option “AIGLX” “off”
    EndSection

    ed adesso non so più come fare per far ripartire il mio Ubuntu.
    Arrivo fino ad un certo punto dove mi dice
    gioni1-laptop login: (presumo che qui si mete il nome del login ed io lo metto!!)
    dopo di che mi dice di inserire password ed io lo metto come di solito ma dopo di qua non so piu come andare avanti.

    Ce qualcuno che può aiutarmi?? Grazie in anticipo.

  34. @ gioni1: prova a fare sudo dpkg-reconfigure xserver-xorg e accettare le impostazioni di default. Se non funziona, l’unica soluzione è modificare xorg.conf a mano (con l’editor che preferisci, ad esempio vi), ed eliminare le 3 righe incriminate.

  35. l’unica soluzione è modificare xorg.conf a mano (Come faccio a modificare xorg.conf sono in una specie di dos non so se si chiama cosi in Linux. Chiedo scusa ma ho installato Ubuntu da qualche giorno.

  36. @ Gioni 1: Semplice: scrivi
    sudo vi /etc/X11/xorg.conf
    e poi esegui le dovute modifiche.
    Per sapere come funziona vi, digita: man vi

  37. Grazie problema risolto.

  38. Ciao Andrea… preziosissima guida! E pensare che ti ho trovato per caso, abbiamo lo stesso cognome! Complimenti e grazie!

  39. @Manica: ciao e grazie per i complimenti. E anche per il cognome, ovviamente!😉

  40. Ciao a tutti, scusate ma il mio ubuntu non parte più e non so come fare, è la prima volta ke uso linux, nella guida ho seguito tutto fino alla parte in cui dice ke bisogna fare un reboot, allora riavvio ma ubuntu non parte più appare una schermata scura e nient’altro.

    PS: uso Ubuntu 7.10, forse può incidere.

    Grazie

  41. @francesco: ci fornisci indicazioni un pò troppo scarne per risolvere il problema. Mandami una mail più completa (indicando ad esempio che hardware stai usando, che modifiche hai fatto, attaccando corg.conf), così posso aiutarti meglio.😉

  42. Ho un Asus A6Ja Core duo T2300 – 2Gb Ram – HD 100Gb 7200Rpm – Ati radeon mobility X1600 256Mb

    Ti basta o hai bisogno di altro? Per favore aiutami, non so proprio dove mettere mano per far ripartire ubuntu.

    Se serve altro kiedimelo

    Grazie

  43. @francesco: avevo chiesto un’email!😉
    Mandami *per posta* il tuo xorg.conf, probabilmente il problema è lì dentro.


2 Trackbacks/Pingbacks

  1. […] la bizzarra idea di attivare gli effetti Desktop, non ci riuscirete. Non disperate, vi rimando ad un’ottima guida per l’installazione di […]

  2. […] la bizzarra idea di attivare gli effetti Desktop, non ci riuscirete. Non disperate, vi rimando ad un’ottima guida per l’installazione di […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: